Archivio Toys Vintage Giapponesi


Bud di Alcor - Alcor - Recensione

0 0






Rango cavaliere di Asgard
Età 16
Altezza 1.85
Nacita -






 

Alcor (ζ-Alkor no Bud) è un Cavaliere ombra di Asgard fedele al dio Odino e alla sacerdotessa Ilda di Polaris; la sua armatura rappresenta la tigre dai denti a sciabola e la stella dell'Orsa maggiore che gli corrisponde è ζ-Alcor.
È il fratello gemello di Mizar, Cavaliere della stella ζ-Mizar (gemella di ζ-Alcor). izar e Alcor erano due gemelli di una famiglia benestante di Asgard che, a causa delle leggi locali che impedivano di avere più di un figlio, separò i due bambini alla nascita, e Alcor venne affidato a una famiglia povera, che lo crebbe come loro figlio. Un giorno i due fratelli si incontrarono per caso nella foresta, e Alcor conobbe così per la prima volta suo fratello Mizar e i genitori che lo avevano abbandonato. Ilda di Polaris fece di Alcor un Cavaliere ombra, che avrebbe seguito di nascosto Mizar nelle battaglie e lo avrebbe rimpiazzato in caso di morte come vero Cavaliere di Asgard. Nella versione originale invece Mizar e Alcor vennero divisi in quanto gemelli, di fatti viene detto che ad Asgard i gemelli erano aborridi come causa di rovina delle famiglie e così la legge diceva che bisognava sceglierne uno solo, quindi Alcor è stato abbandonato nelle gelide foreste di Asgard e Mizar rimase con i genitori.
Durante la battaglia contro i Cavalieri di bronzo Mizar venne sconfitto da Andromeda con la Nebulosa di Andromeda nel palazzo di Valhalla. A quel punto spuntò Alcor, smanioso di poter prendere il posto di suo fratello come Cavaliere di Asgard, che attaccò Andromeda e Tisifone, prima di essere affrontato da Phoenix, che dopo aver sofferto i suoi attacchi, riuscì a battere il cavaliere di Asgard. Grazie alle parole di Phoenix sull'importanza di amare il proprio fratello, al Fantasma diabolico che gli rivelò che in fondo all'animo lui aveva sempre amato suo fratello e alle parole dello stesso Mizar che gli rivelò di essere sempre stato a conoscenza della sua esistenza e per questo di averlo sempre amato, Alcor abbandonò la battaglia. Prendendo suo fratello ormai morto in braccio, Alcor si diresse marciando lento e solenne nel vento nevoso al di fuori di Asgard, ripudiando Ilda di Polari e le assurde leggi e ambizioni che portarono alla fine della sua famiglia. La sorte dei due gemelli è tragica, moriranno di freddo, nelle lande desolate di Asgard.





Asgard alcor




2010
















Share
  • Twitter
  • del.icio.us
  • Digg
  • Facebook
  • Technorati
  • Reddit
  • Yahoo Buzz
  • StumbleUpon

No Comments Yet...

Info! Sorry only registered and logged in users can post comments. Please sign in or register.

Our Contact Numbers